Dec
04

DICEMBRE 2015 – Dal ritorno, Per Ulisse e In Purgatorio

Dal ritorno/Depuis le retour à Bruxelles vendredi 11 décembre à 19h au Botanique dans le cadre du 15ème Festival du Cinéma Méditerranéen.  Je suis heureux de retrouver Bruxelles en cette occasion, en ces temps-ci.

In purgatorio e Per Ulisse a Sassari per la prima edizione del DocSSFestival internazionale del Cinema Urbano dal 15 al 19 dicembre – dove, oltre all’onore di presiedere la giuria insieme ad Adriano Aprà,  terrò un seminario sull’esperienza della città come scrittura cinematografica, con estratti di mei lavori, oltre a In purgatorio a Napoli,  come Témoins Lisboa aout 00, La rumeur du monde, Nous/Autres a Bruxelles

Jul
21

PROJECTS

” Perdersi, navigare, viaggiare, come sintetizzeresti in un verbo il tuo modo di fare cinema? E perché?

Vivere. Nel senso in cui vivo quello che faccio, nel senso in cui il film è l’esperienza che si vive facendo il film, quello che si scopre facendolo, quello che si scopre dallo sguardo degli altri (…) Ognuno deve cercare il suo posto nel mondo e cercare di fare al meglio da lì dove vive e guarda e ascolta – e cercare di farlo al meglio con gli strumenti che ha. E per quanto mi riguarda cercando di capire cosa guardo, cosa ascolto, e cosa vivo. E vedo immagini, oggi si può vedere tutto, in tempo reale, e questo fatto di

Oct
17

La Rumeur du Monde

La Rumeur du Monde, une série de “Films muets a écouter” / una serie di “Films muti da ascoltare”, Bruxelles, 1990-1996
Fino alla fine, poi si ricomincia. Fino alla fine di un rullo super8, 3 minuti di un traveling in taxi-scooter a Bombay.
Fino alla fine, un uomo si sveglia su una spiaggia, in un film muto, come se tutto dovesse cominciare. Questa scena fa parte di una serie di “film muti da ascoltare” che feci negli anni novanta. Ascoltare nel silenzio della proiezione la RUMEUR DU MONDE, il brusìo, le voci lontane, indistinte, del mondo che puoi solo immaginare.

Older posts «

» Newer posts