Apr
18

L’ILE AUX VOIX/CINCO SOLES

L’ILE AUX VOIX/CINCO SOLES@5thfloor, WORLD PREMIERE

(IT)In vita e dove. Il mondo nel quale torneremo, non so quando né come, il mondo, non le notizie in corto circuito, il mondo in cui perdersi e ritrovarsi, nel bisogno di presenze vive, voci, volti, luoghi – ho ripreso il montaggio di due film corti, cominciati “prima” (in un’altra epoca).

Due preludi che in qualche modo si rispondono, da lontano, attraverso il silenzio, dalla Serra de Arrabida vicino a Lisbona ai sobborghi di Lima.

l’iLE AUX VOIX è ispirato ad un racconto polinesiano di Robert Louis Stevenson e l’ho girato all’occasione di un laboratorio che tenevo per la Escola Nomada. Un film che parla di voci ed

Oct
31

Lab Dagli Appennini alle Ande

DAGLI APPENNINI ALLE ANDEUn laboratorio cinematografico ideato da Simona Baldanzi e Giovanni Cioni

Cinema Garibaldi, Scarperia, 18,19 3 20 ottobre 2019

Il laboratorio prende spunto da Dagli Appennini alle Ande, un episodio di Cuore di Edmondo De Amicis, l’avventura di un bambino che fugge dal suo villaggio sui monti e si imbarca clandestinamente per l’Argentina, alla ricerca di sua madre.

Si tratta di rivisitare quel racconto, oggi, qui. Riproporlo, con storie di chi è partito lontano, di chi è tornato, di chi è arrivato qui da lontano, storie di chi si è perso e di cui non sono avute notizie. Storie di qui, storie sentite, storie reali o immaginarie.

Sep
27

UN CINEASTA DELL’INVISIBILE (it-fr)

Luciano Barisone, per Viaggio in Italia, Annecy Cinéma Italien, settembre 2019
Giovanni Cioni è un cineasta di parola. Non solo e non tanto perché da anni resta fedele ai suoi precetti di messa in scena documentaria, ma soprattutto perché nel suo cinema l’espressione verbale ha un’importanza fondamentale, insieme ai corpi che la pronunciano, gli spazi che essi abitano, la struttura e i tempi del racconto.
La messa in scena della parola nell’ambito del documentario è una sfida sul terreno della televisione, ma dalla parte del cinema. Avvicinare i due termini, «parola» e «messa in scena», evidenzia infatti la differenza fra il documentario e il reportage, avvicinando il primo allo statuto che da sempre ha la finzione. Nel cinema di Cioni la parola unisce il suono che

Older posts «