Sep
15

settembre 2017: su VIAGGIO A MONTEVIDEO e LABORATORIO NUVOLE

“L’immagine come struttura potenziale, l’immagine come scorcio di un tempo nel paesaggio dell’immagine, l’immagine come una riviviscenza di un punto nel tempo che ritorna e che è sempre un altro, pieno del Senso e delle cose. Viaggio a Montevideo rappresenta una lontananza che, come tale, non è mai raggiunta, è un viaggio che ammette la partenza, il ritorno mentre «il tempo  è scorso, si è addensato, è scorso» (Campana 2003, 49). Il titolo del film di Giovanni Cioni – presentato nella sezione Satellite alla Mostra Internazionale del Nuovo Cinema di Pesaro 2017 – recupera tutta la cosmogonia poetica di Dino Campana il cui movimento squama il paesaggio su cui l’occhio si posa per aprire un varco, «un ponte di passaggio» che anticipa la visione.”

Jul
18

JUILLET /LUGLIO 2017: PER ULISSE, VIAGGIO A MONTEVIDEO

PER ULISSE  est online sur la plateforme Tenk, pour celles et ceux qui ne l’ont pas vu, qui veulent le revoir: https://www.tenk.fr/brouillon-d-un-reve/per-ulisse.html
” Pour entendre les sirènes et voir les rêves, il faut s’installer dans ce film et laisser la parole venir…”
sur Mediapart, Pour Ulysse et toutes les odyssées:  https://www.mediapart.fr/studio/documentaires/culture-idees/pour-ulysse-et-toutes-les-odyssees
ALCUNE RECENSIONI su VIAGGIO A MONTEVIDEO
GIORGIO SEDONA su POINTBLANK:  “(…). per Cioni il linguaggio abbandona il corpo, abbandona la carne, abbandona il meccanismo, abbandona ogni inscatolamento oggettivo diventando sguardo

May
18

PER ULISSE maggio 2017- L’ALTRA MENTE – Foligno

PER ULISSE al FESTIVAL L’ALTRA MENTE a Foligno, venerdì 26 maggio ore 21, Spazio ZUT (Corso Cavour 83/85, Foligno). Sarò presente.

Ripropongo per l’occasione un estratto di una recensione di Philippe Simon su Cinergie.be http://www.giovannicioni.org/archives/1383

(…) Teatro estremo della vita, il cinema di Giovanni Cioni ignora ogni problematica della ragione contro la non-ragione. Qui non ci sono spiegazioni, non c’è un resoconto, ma una esperienza da vivere che è dell’ordine del sensibile e della scoperta. Siamo tutti degli Ulisse in potenza ed è questo senza dubbio che spiega la stupefacente costruzione di Per Ulisse. Ed è qui senza dubbio che bisogna rendere omaggio all’arte e alla maestria di Giovanni Cioni.

Perché se riesce

Older posts «