Jul
03

L’INVENTION DE BRUXELLES 1998

Un projet dans le cadre de Bruxelles 2000

une invitation

Vous etes peut-etre comme le voyageur qui reçu un message de quelqu’un d’inconnu. Cet inconnu vous parle de quelque chose qui a eu lieu, d’un “cataclysme”. Ce “cataclysme” que l’inconnu évoque vous parait incompréhensible, et vous souhaitez trouver des traces dans la ville de ce qui a pu se produire. Peut-etre que rien n’a eu lieu, peut-tre que ce “cataclysme” est en train de se passer et on ne s’en rend pas compte.
Vous disposez de noms, d’adresses, de lieux, des messages que l’inconnu vous a envoyé. Des indices qui paraissent parfois indéchiffrables. C’est avec ça que vous commencez le voyage.
La

Jul
03

EXAGEREMENT MATIN BLEU

EXAGEREMENT MATIN BLEU

Appunti di presentazione – settembre 2006

Un uomo dice essere in cerca di un suo fratello scomparso. Ha lasciato il suo villagio, attraversato l’Africa, sopravissuto alla traversata del mare. Per ritrovare il suo fratello scomparso in questo paese, in questa città lontana, Bruxelles. In questa città uno sconosciuto lo segue. Sembra aver perso la memoria. Lo sconosciuto glli confessa un crimine : avrebbe ucciso suo fratello. Ma non sembra fuggire. Erra nella città. Perchè lo segue ? Non lo sa. Perchè questa confessione di delitto ? E se questo sconosciuto avesse a che fare con il fratello scomparso ?

Tutto sembra improbabile

Jul
01

Laboratorio Albergo dei Miracoli

Dimmi quel che sono, non dirmi quel che ero (da Sogno di una vipera, una canzone di Cesare Basile)Un laboratorio di cinema, iniziato a novembre 2018 presso l’Albergo Popolare di Firenze

 

Un laboratorio. Per inventarsi, con l’invenzione di un personaggio, l’invenzione di una storia che può essere vera, perché nella realtà che attraversiamo c’è molto di quello che immaginiamo, o che gli altri immaginano e noi subiamo.Inventare una storia per sovvertire lo sguardo, il giudizio.Qualunque storia.La storia di un bambino nascosto. Chissà, poi ci saranno i re magi…la storia di Dario da Livorno che sparò e finì in manicomio dove imparò che inon tutti i matti vivono in libertà.

Older posts «